W il 25 aprile!

“E’ giunta l’ora della libertà – dice il proclama del CNL – Qualsiasi resistenza sia ancora opposta dai nazifascisti deve essere stroncata con estrema energia.
Popolo genovese insorgi!”
Il popolo è nelle strade. Uomini, donne, ragazzi si battono con qualsiasi arma, nelle vie, dai tetti, dalle finestre delle case.
Una pioggia di oggetti d’ogni genere cade sul nemico ormai senza riparo; ogni angolo di strada è una trincea, ogni vicolo cela un agguato.

Genova 24 aprile 1945

Ciao mamma

La madre
Giuseppe Ungaretti (1929)

E il cuore quando d’un ultimo battito
avrà fatto cadere il muro d’ombra
per condurmi, Madre, sino al Signore,
come una volta mi darai la mano.

In ginocchio, decisa,
Sarai una statua davanti all’eterno,
come già ti vedeva
quando eri ancora in vita.

Alzerai tremante le vecchie braccia,
come quando spirasti
dicendo: Mio Dio, eccomi.

E solo quando m’avrà perdonato,
ti verrà desiderio di guardarmi.

Ricorderai d’avermi atteso tanto,
e avrai negli occhi un rapido sospiro.

Credevate…

Che avessi mollato baracca e burattini e fossi scappata a vendere cocco su qualche spiaggia tropicale, eh?

Devo dire la verità: in questo periodo ci ho pensato seriamente più di una volta, ma purtroppo ci sono situazioni piuttosto “pesanti” che mi legano a questi luoghi, situazioni che devono essere affrontate e possibilmente risolte nel miglior modo possibile (anche se doloroso), non si possono evitare, cancellare, eludere, perchè ogni giorno mi accompagnano dal sorgere del sole al calare della notte.

Come avrete capito il periodo “no” si sta rivelando più lungo di quanto sperato e man mano si arricchisce sempre più di nuovi risvolti, di nuovi particolari, di nuove ansie, e, nonostante io sia stata sempre il punto di riferimento, la più forte della famiglia, colei alla quale ci si poteva rivolgere nei momenti difficili per trovare insieme una soluzione, comincio a cedere allo sconforto e ogni giorno che passa è sempre più difficile trovare la forza di vedere il lato positivo delle cose.

Tutto questo influisce anche sul mio tempo libero e di conseguenza sulla vita di questo blog…

Che dire? Spero tanto di riuscire a tornare attiva al più presto, perchè vorrebbe dire che sarei tornata ad essere un po’ più serena e vogliosa di far sentire la mia voce…

Auguro a tutti una serena Pasqua (senza agnello) e vi abbraccio.

A presto

pasqua

Blog a impatto zero

co2neutralSul blog Sdreng ho scoperto un’iniziativa davvero lodevole lanciata da “Dove Conviene“, un sito che si occupa di distribuire in formato digitale i vari volantini di promozione e sconti di numerosissime aziende e di renderli disponibili online, in maniera gratuita e consultabili sia su pc che su smartphones iPhone e Android, attraverso una comoda applicazione.

L’iniziativa in questione si chiama “il mio blog è CO2 neutral” ed il suo funzionamento è molto semplice: il blogger dichiara la sua disponibilità ad abbattere l’impronta ecologica del proprio sito e DoveConviene.it, in collaborazione con iplantatree.org, provvederà a piantare un albero in zone soggette a processi di riforestazione.

Già questo è un modo efficace per ridurre lo spreco di carta in quanto vengono utilizzate 500.000 tonnellate di carta ogni anno solo per la la stampa di volantini e digitalizzarli può in parte ridurre questa enormità.

In questo periodo Dove Conviene, che collabora con iplantatree.org, desidera coinvolgere noi blogger,  e per ogni post pubblicato pianterà un nuovo albero.

Il Dr. Alexander Wissner-Gross, attivista ambientale e fisico di Harvard, afferma che un sito web produce una media di circa 0,02 g di CO2 per ogni visita.
Assumendo 15.000 pagine visite al mese, questo si traduce in 3,6 kg di CO2 l’anno. Questa produzione è legata soprattutto al funzionamento dei server.
La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) calcola che un albero assorba ogni anno in media circa 10kg di CO2. Noi consideriamo prudentemente 5kg l’anno per ogni albero.

Credo che a noi costi poco e che il nostro pianeta non possa che averne beneficio, per cui il mio blog diventerà “carbon neutral” semplicemente grazie alla pubblicazione di questo post.

Spero che mi aiuterete a diffondere la notizia, e soprattutto che partecipiate in molti seguendo le istruzioni a quest’indirizzo.

Chi vuole approfondire nel dettaglio l’iniziativa può visitare il seguente indirizzo:
http://www.iplantatree.org/project/7

Enel premia i blogger

Se nei pacchetti di Natale non avete trovato quello che desideravate, ed il vostro desiderio era un I Pad 2 con Wi Fi 3G 32 Gb, non preoccupatevi: avete ancora una possibilità di venire accontentati.

Come? E’ molto semplice: basta partecipare al concorso indetto da Enel “Enel Blogger Award 2012“.

Lo scopo di questo concorso è quello di promuovere lo sviluppo della cultura e la crescita professionale nel settore multimediale.

Le iscrizioni sono incominciate da poco tempo e se vi sbrigate ( avete tempo fino al 17 gennaio) potrete partecipare anche voi, basta che siate maggiorenni, autori di un blog che tratti di ambientefinanzaattualità o lifestyle che sia attivo da almeno sei mesi e aggiornato almeno con un articolo alla settimana.

Per partecipare occorre registrarsi sul sito dell’iniziativa a questo indirizzo: http://www.enelbloggeraward.com/ compilando un form online dove il blogger interessato deve indicare quello che ritiene il suo post più rappresentativo e più bello della propria categoria di appartenenza.

Ovviamente la registrazione è gratuita e da diritto ad un kit promozionale composto da banner collegati direttamente alla propria pagina di votazione.

La fase della votazione durerà fino al 18 marzo e durante tutto il periodo sarà possibile consultare sul sito le varie classifiche.

Ogni primo classificato di categoria verrà premiato durante una cerimonia ufficiale, che si svolgerà nell’auditorium Enel, con un  iPad 3G, e avrà la possibilità di vedere pubblicato il proprio post sui vari siti istituzionali Enel.

Tentare non nuoce, quindi se credete di far parte del target indicato e avete voglia di provare a vincere iscrivetevi subito!

Intanto io vi segnalo i blog che mi piacerebbe si iscrivessero e che voterei volentieri:

Mi sembra di avervi detto tutto quello che c’è da sapere, ma se avessi dimenticato qualcosa potrete leggere ogni informazione sul regolamento del concorso QUI.

In bocca al lupo!

Articolo sponsorizzato

Auguri a tutti

natale Probabilmente nei prossimi giorni non riuscirò a dedicarmi al mio ed ai vostri blog, sarò impegnata in altre faccende poco piacevoli, al contrario di quanto si potrebbe pensare dato il periodo…ma è così. Da qualche anno non riesco più ad avere una vita tranquilla e serena come desidererei e le cose facili sembrano proprio non esistere per me e per i miei cari…

Ormai è da tempo che questo blog non è più aggiornato giornalmente come avveniva i primi anni, vuoi per gli eventi generali che ormai non so più come commentare, vuoi per mie vicissitudini, ma ormai sono affezionata a queste pagine e non mi sentirei di abbandonarle…ci sono più di rado, magari non commento da voi, ma ci sono e passo a leggervi.

Ok ora basta, non voglio piangermi addosso, mi ero accinta a scrivere per un altro motivo: fare a tutti voi i miei più sinceri auguri di buone feste. Che questo Natale vi doni tutto ciò che più desiderate e magari anche la voglia di esaudire un desiderio di qualcuno che sta peggio di noi.

Un abbraccio a tutti!

E’ ARRIVATO UN NATALE CARICO DI… SPECIE DA SALVARE

Come ogni anno mi trovo a darvi i miei consigli per gli acquisti di Natale, ormai è diventata una tradizione, chi mi segue da un po' di tempo ormai lo sa.

I consigli per i regali della festa più importante dell'anno su questo blog hanno sempre uno sfondo solidale o ambientalista e quest'anno la mia attenzione è stata catturata dalla campagna wwf  "A Natale adotta una specie", che si ripropone di proteggere una delle 12 specie di animali a rischio di estinzione tramite la loro adozione.

adozioni

Questi animali soffrono per diverse cause, quasi tutte addebitabili all'uomo, soffrono per il bracconaggio, per la deforestazione, per l'utilizzo delle loro pellicce, per il cambiamento del clima…

In realtà gli animali che soffrono nel mondo sono migliaia e salvare una specie in estinzione vorrebbe dire non metterne a rischio altre occupanti lo stesso habitat.

Noi, nel nostro piccolo, possiamo in parte rimediare ai danni già fatti ed a quelli che si potrebbero verificare in futuro tramite delle semplici adozioni.

Esistono diverse tipologie di adozione, tra le quali sicuramente potrete trovare quella adatta alle vostre tasche:

L'adozione semplice a partire da 30 euro, l'adozione con peluche a partire da 50 euro, l'adozione Trio a partire da 125 euro.

Ognuna di queste da diritto a ricevere del materiale concernente l'animale prescelto ed altri gadget, come ad esempio un bellissimo planisfero che evidenzia le aree di intervento del programma, che coprono davvero il mondo intero!

L'adozione trio è quella che preferisco, è suddivisa per aree geografiche e per ognuna delle quali viene donato il trio di peluche rappresentante l'area prescelta. Si può scegliere tra Trio polare (orso polare, foca, pinguino), trio asiatico (panda, tigre, orango), trio africano (elefante, scimpanzè, ghepardo), trio italiano (orso bruno, lupo, delfino)

Se l'adozione è un regalo il materiale può essere personalizzato con il nome del destinatario, e si può inoltre inviare un'ecard che anticipi il dono.

Chi vuole aderire alla campagna può cercare più dettagli sul sito del wwf.

Io penso che "mi butterò" sul trio italiano…non resisto ai delfini! E voi?

A presto.

 


Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

10 candeline per Alessio

Con questa torta abbiamo festeggiato il decimo compleanno di Alessio…è già un po’ meglio del primo esperimento, comunque per il prossimo anno mi allenerò molto e cercherò di raggiungere quasi la perfezione, l’unico problema è che “mi toccherà” assaggiare tutte le torte-prova che farò… 🙂

AUGURI AMORE!

La mia prima torta decorata

…Lo so, non è niente di particolare, ma è solo un primo esperimento in vista del compleanno di Alessio: domani il mio ometto compie ben 10 anni!

E’ una torta di pandispagna farcita con crema pasticcera e spalmata di gelatina di limone(per far aderire bene il rivestimento).
Il rivestimento è fatto con i marshmallow, quelle caramelle che sembrano delle nuvolette gommose, miscelati “sapientemente” con zucchero a velo e poca acqua, amalgamati, colorati con colorante alimentare e stesi come se fosse pasta sfoglia…Come sono brava! 🙂

Comunque a dispetto dell’apparenza vi assicuro che il gusto non aveva niente da invidiare a quelle costosissime torte rivestite che si comprano in pasticceria (in fondo è questo che conta davvero…)

La festa la faremo domenica ed in settimana vi prometto che vi stupirò (?) con le foto della torta ufficiale.

Un saluto a tutti 😉

Wikipedia.it in sciopero

wikipediaChi, in queste ore, ha provato ad accedere alla pagina della famosissima enciclopedia libera Wikipedia ha trovato una brutta sorpresa: al posto della classica home page si è trovato di fronte un comunicato che comincia con queste parole:

“Cara lettrice, caro lettore, in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c’è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero”

Perchè sta succedendo questo? E’ una forma di sciopero nei confronti del comma 29 del Ddl intercettazioni, che prevede, tra l’altro, anche l’obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.

la valutazione della “lesività” verrebbe stabilita unicamente dal soggetto che si sente danneggiato. Quindi, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog e probabilmente, anche su Wikipedia, potrà, indipendentemente dalla veridicità del contenuto stesso e dalla presenza di fonti verificabili, chiedere l’applicazione del famigerato comma e quindi la “rettifica”, volta a contraddire e smentire detti contenuti.

Tutto questo alla faccia della libertà d’opinione e della libertà di stampa: SCANDALOSO!!