Renato Zero d'annata

 

Non resisto, ogni tanto devo inserire qualcosa di Renato… (cercate di sopportarmi 🙂 ).

Qui lo possiamo vedere in due video vecchissimi:

Il primo brano, “Depresso”, fa parte dell’album “Invenzioni” del 1974;

il secondo è “Triangolo” tratto dall’album “Zerolandia” del 1978
(Il primo album di Renato Zero che comprai con 4 o 5 paghette settimanali, alla veneranda età  di 11 anni :?)

 

 

Annunci

9 commenti su “Renato Zero d'annata

  1. Da buona sorcina non posso che appoggiare la tua scelta, soprattutto in quanto rivolta verso il Renato anni ’70, quello più Vero…quello che non aveva paura di andare controcorrente, di esprimere se stesso scandalizzando i benpensanti, il Renato variopinto e luccicante che oggi è solo un pallido ricordo.
    Purtroppo. Perché non poteva essere Zerolandia forever??? ;(
    Un abbraccio zerofolle!!
    Francesca

  2. @ Francesca: Quel Renato vive in noi e nei nostri valori…ci ha insegnato ad accogliere la “diversità “, ad avere fiducia nel prossimo, a non accettare un “palloncino rosso” in cambio dell’anima…
    Ciao nì 😉

    @ mad riot: squit squit (che in lingua sorcina vuol dire :”ciao ciao” 😀 )

  3. @ Sermau: visto e commentato 😉

    @ andrea: AH, allora c’eravate l’anno scorso al concerto al PalaMazda? Io siiiiii 🙂
    Meno 3 :mrgreen: vero?

    Ciao quasi bispapà  😉

  4. Io non sono per natura una nostalgica, amo guardare avanti, pertanto è vero che “quel” Renato non può tornare, né sarebbe giusto tornasse.

    Tuttavia, se così tanta gente rimpiange lo Zero di “Triangolo” e ancor prima di “Depresso”, “Zerofobia” ecc. non può essere solo per nostalgia, conservatorismo ecc. Io personalmente l’ho amato anche nei ’90 e fino a “Cattura” (uno dei migliori album della recente produzione) l’ho sempre ritrovato.

    Il fatto è che adesso pare un altro. O, chissà , è sempre stato così. Ma scaccio questo pensiero. Non voglio indulgervi. ;(

  5. Recentemente glia hanno fatto vedere prprio questo video (triangolo – ndr) in una trasmissione TV e lui ha detto: “Ma chi è ‘sta baldracca?!” (ridendo) :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Grande, Renato! 😎

    Un abbraccio sorcino 🙂

  6. Complimento migliore non potevano fargli… e non sto scherzando… 😀

    Purtroppo, ora, indulge a… svendite di altro tipo: proprio sotto il concerto uscirà  l’ennesima raccolta, col consueto paio di inediti dimenticabili e qualche fondo di magazzino tipo “dietro le quinte”… (maddeché?). Bah. 😕

I commenti sono chiusi.