10 candeline per Alessio

Con questa torta abbiamo festeggiato il decimo compleanno di Alessio…è già un po’ meglio del primo esperimento, comunque per il prossimo anno mi allenerò molto e cercherò di raggiungere quasi la perfezione, l’unico problema è che “mi toccherà” assaggiare tutte le torte-prova che farò… 🙂

AUGURI AMORE!

Annunci

La mia prima torta decorata

…Lo so, non è niente di particolare, ma è solo un primo esperimento in vista del compleanno di Alessio: domani il mio ometto compie ben 10 anni!

E’ una torta di pandispagna farcita con crema pasticcera e spalmata di gelatina di limone(per far aderire bene il rivestimento).
Il rivestimento è fatto con i marshmallow, quelle caramelle che sembrano delle nuvolette gommose, miscelati “sapientemente” con zucchero a velo e poca acqua, amalgamati, colorati con colorante alimentare e stesi come se fosse pasta sfoglia…Come sono brava! 🙂

Comunque a dispetto dell’apparenza vi assicuro che il gusto non aveva niente da invidiare a quelle costosissime torte rivestite che si comprano in pasticceria (in fondo è questo che conta davvero…)

La festa la faremo domenica ed in settimana vi prometto che vi stupirò (?) con le foto della torta ufficiale.

Un saluto a tutti 😉

Le battute involontarie di Alessio

Ieri Alessio ha “partorito” una delle sue battute involontarie, sembra che le studi di notte per dirle di giorno…e invece no, gli escono proprio di getto tra le risate di chi lo circonda.

Piccola premessa:

la settimana scorsa gli ho tagliato i capelli e per pura combinazione, negli ultimi giorni, quando andiamo al panificio a comprare la merenda, puntualmente lui vorrebbe le patatine, che non finisce mai e che io preferisco mangi il meno possibile, per cui litighiamo e lui fa il broncio.

Ieri, all’ennesima litigata causa patatine, il panettiere gli dice: “ma sei come Sansone: a lui tagliando i capelli diminuisce la forza, invece a te cala l’umore…si chiamava Sansone quello, vero?”

Risposta di Alessio: “non lo so, non l’ho ancora studiato…ah si mi ricordo…non si chiamava San-Sone, si chiamava San Siro” 😀

 

Evidentemente per lui un Santo vale l’altro!

Che meraviglia che sono i bambini!

 

Missione compiuta!

Piccoli amici Borzoli campioni Ebbene si, per il secondo anno consecutivo i Piccoli amici del Borzoli hanno vinto il loro girone…anche se a pari merito con il Valle Stura.

E’ stata un’ultima partita giocata con grinta ma corretta, come del resto è stato affrontato tutto il campionato, e vinta per 5 goal a 1.

Ora non ci resta che fare un “hip hip Hurrà!” ai campioni ed al loro mister e aspettare il giorno della premiazione.

 

 

 

 

 

GRAZIE RAGAZZI!

 

Sono soddisfazioni…

Oggi voglio una standing ovation per Alessio, non vi dico niente, leggete solo l’articolo che è uscito questa mattina su “Il calcio dei giovani”…ovviamente l’autore della tripletta del Borzoli è il mio topino 🙂

 

cliccate sull’immagine per ingrandirla

Adesso ci manca solo una partita e siamo in testa a pari merito con un’altra squadra…sarà dura perchè noi giochiamo con la seconda in classifica che ci sta col fiato sul collo a solo un punto di distanza, mentre l’altra squadra al primo posto se la dovrà vedere con la penultima…

Domenica mattina si decide tutto, speriamo bene!

 

Et voilà…sono qua

…Ragazzi, che periodaccio! Questo povero blogghino si sente abbandonato dalla sua padrona…ma cosa posso dire? Il tempo in queste settimane è stato un’entità relativa e le ore del giorno sembravano non bastare mai.

Ho avuto qualche piccolo problemino di salute, tra le quali un’anemia piuttosto marcata che mi rendeva faticosa ogni piccola attività, ed una tiroide che ha pensato bene di “fabbricare” ben tre noduli e due cisti, ma ringraziando il cielo con un po’ di ferro, e una pastiglietta al giorno per i noduli la situazione si sta risolvendo.

Questa però non è l’unica ragione che mi ha tenuta lontana dal blog, un altra ragione è QUESTA: ho aiutato un amico ad allestire il blog dedicato alla sua attività…dategli un’occhiata, e se siete nei dintorni di Genova andate a trovarlo nel suo locale: vi assicuro che è davvero un bel posto, dove si può trascorrere qualche ora in tutto relax.

Per ora vi saluto…devo preparare il pranzo e alle due Alessio gioca…non si scherza mica: siamo primi in classifica!

Ciao a tutti 😉

La voce dell'ingenuità…

ALESSIO I bambini sono esseri curiosi e desiderosi di capire tutto ciò che li circonda, cercano di darsi delle spiegazioni su atteggiamenti, cose o parole che non riescono a comprendere, e in quei casi danno il meglio di se stessi.

Alessio non fa certo eccezione, è la curiosità fatta a persona e pronuncerà mediamente 100 volte al giorno la parola “perche?”…a volte mi viene voglia di mettergli un silenziatore per riposare un po’ le orecchie ed il cervello, altre volte lo abbraccerei per la simpatia delle sue considerazioni.

Ieri sera si è spiegato così l’ambiguità di Vladimir Luxuria:

Alessio (guardando Luxuria in tv): “Mamma, menomale che ti ho fatto smettere di fumare”

pibua: “Si amore, ora sto meglio, e devo ringraziare te che mi hai convinta”

Alessio: “E si, per fortuna ce l’hai fatta a smettere. Hai visto quella signora lì in televisione?”

pibua: “Chi, quella che sta parlando adesso?”

Alessio: “Si, hai sentito che voce?”

pibua: “Si, ma cosa c’entra con il fumo?”

Alessio: “Come cosa c’entra?! Quella lì ha fumato tante sigarette, ma tante più di te, e sta diventando un uomo!”

Inutile dire che ho preso la palla al balzo per cercare di spiegargli in modo più semplice possibile come stanno in realtà le cose…

VOGLIO TORNARE BAMBINA!!!

 

Pausa…

pausa Forse ve ne sarete già  accorti: questo blog è in pausa.

La fine dell’estate per me è sempre un periodo molto impegnativo: l’inizio della scuola, le varie visite di controllo di Alessio (pediatra, ortopedico, visita medico sportiva…), la ripresa degli allenamenti, il dentista che se non mi vede ogni sei mesi va in paranoia (?!), il rinnovo dell’abbigliamento del bimbo che sembra lievitare più che crescere…

In più quest’anno abbiamo (come sapete) rinnovato la cameretta e sto ancora sistemando l’armadio, cercando di trovare un posto adatto a tutta quella roba che non so da dove sia uscita.

Non so quando riuscirò a postare di nuovo con regolarità  ed a rispondervi come meritate, spero di fare presto…anche perchè alla mia veneranda età  questo ritmo è insostenibile 🙂

Mi auguro di trovarvi ancora quando mi sarò rimessa in carreggiata.

Ora devo scappare…le tende che ho appena stirato aspettano di essere appese.

Un abbraccio a tutti 😉

 

Ci sono, di sfuggita, ma ci sono…

Puff puff pant pant :dizzy:

Eccomi, sono ancora qui, e la parola d’ordine è sempre la stessa: RESISTERE!

Alla fine ho deciso di non mettere più i cerottini antifumo perchè mi lasciavano un marchio rosso e fortemente pruriginoso sulla zona interessata, per cui sono tre o quattro giorni, non so più, che non fumo grazie alla sola forza di volontà .

Inizialmente avevo deciso di non buttare un pacchetto di sigarette che avevo in casa, ma visto che il pensiero correva spesso al cassetto dove era custodito, è finito nella spazzatura.

Per il resto, in questi ultimi due giorni mi sono dedicata a svuotare l’armadio della cameretta di Alessio, a staccare chiodi e mensole dal muro, e a buttare giocattoli rotti e oggetti inutilizzabili, in modo da lasciare la stanza pronta per il muratore che verrà  domani a cominciare il suo lavoro di “azzurratura” (non imbiancatura, perchè ho scelto il colore azzurro…).

Ho la casa ed il terrazzo cosparsi di scatole piene di vestiti, libri e giochi, ma tutto ciò mi aiuta ad essere occupata e a pensare meno al viziaccio che sto faticosamente lasciandomi alle spalle (perchè bisogna dirlo: si fa fatica a smettere, anche quando lo si vuole fermamente).

Oggi Alessio ricomincia l’allenamento per cui alle 4 e mezza saremo pronti sul campo, e le prossime quattro mattine dalle nove a mezzogiorno pure… :-S

Nel frattempo aspettiamo l’inizio della scuola che qui a Genova è fissato al 15 settembre, giorno in cui mi verrà  consegnata anche la cameretta nuova…
Le prime voci che ho sentito dicono già  che il Comune non ha più i soldi per garantire la mensa scolastica come l’anno scorso e che si dovrà  trovare qualche soluzione alternativa… (però l’ICI non lo paghiamo più…. 🙄 ) si parla di un giorno alla settimana con il pranzo al sacco, ma sicuramente si finirà  con il pagare più salato il pasto giornaliero…

Ora vi lascio perchè devo preparare il borsone del mio calciatore preferito…
Spero di riuscire stasera a rispondere ai vostri commenti, e a fare visita alle vostre “casette”.

Ciaoooooooo

PS effettivamente questo post ve lo potevo anche risparmiare…vabbè, abbiate un po’ di pazienza 😉